domenica 12 ottobre 2014

Fantastik Pistacchio, Amarene, Vaniglia e....il suo Kosmik!


Si, lo so. E' venerdi. 
Venerdi sera. 
Un tempo facevo sempre un dolce, il venerdi sera. 
Poi...le cose cambiano. anche quelle che non vorresti cambiassero mai e lasci che quel giorno altre cose entrino nella tua vita.

Stavolta....no..stavolta ho proprio voglia di tornare indietro nel tempo e prendermi tutto il tempo necessario per imbastire con la dovuta calma il dolce che ci farà compagnia, oggi , domenica.

A dirla tutta, questo dolce si presta. Le basi possono nascere con serenità e conservate senza che se ne abbiano a male. Ogni pezzo di questo dessert, un classico Fantastik di Christophe Michalak che io ho solo vestito in maniera diversa...prendendo spunti da altri Fantastik... dicevo..ogni base e' buonissima di suo. E quando succede cosi, il risultato finale non puo' che essere quello di un dolce buono.

Buono come deve esserlo il dolce della domenica...come deve esserlo sempre, a dire il vero...ma la domenica, la domenica ha un che di speciale in più.

Non è vero?





Fantastik Pistacchio, Amarene, Vaniglia( liberamente costruito da Michalak Masterclass)





Dosi e ingredienti per un Fantastik di 18 cm di diametro




Pate à Linzer  vanille
35 g di zucchero al velo20 g di fecola di patate100 g di farina 00 debole1/2 bacca di vanigliaun pizzico di fior di sale100 g di burro
Setacciare lo zucchero al velo. Quindi,  la fecola con la farina. Versare il burro morbido nella ciotola della planetaria e lavorare brevemente con lo scudo. Unire lo zucchero, la vaniglia e il sale. Mescolare e completare con le polveri. Stendere la pasta in uno strato alto 2 cm e far raffreddare in frigorifero per circa 4-6 ore. Quindi, stendere la frolla in uno strato di 1/2 cm, forarla con i rebbi di una forchetta e coppare un disco di 18 cm servendosi di una fascia circolare di 18 cm per 4 di altezza. Non togliere la fascia ma far riposare tutto insieme in frigo per 30 minuti.Quindi, infornare a 160°C per 8-10 minuti.



Biscuit Trocadéro Pistache

55 g di zucchero al velo
25 g di farina di pistacchi
8 g di fecola di patate
30 g di farina di mandorle
80 g di albumi ( 40+40)
20 g di zucchero semolato
5 g di tuorlo d'uovo
15 g di pasta pistacchio
40 g di burro


Passare al setaccio lo zucchero al velo, la farina di pistacchi e la fecola di patate. Aggiungere la farina di mandorle e versare al centro 40 g di albume d'uovo. Mescolare rapidamente con una frusta. Intanto, montare a neve ferma i restanti 40 g di albume unendo a cucchiai lo zucchero semolato. Sciogliere il burro e controllare che la T non superi i 45°C. Quindi, unire all'impasto la meringa, il tuorlo, la pasta pistacchio e infine il burro fuso. Mescolare con attenzione. Versare tutto sul disco di pate à linzer semi-cotto in precedenza e infornare a 170°C per 15 minuti.

Chantilly Ivoire Pistache


75 g di cioccolato Opalys Valrhona
20 g di pasta pistacchio
un pizzico di fior di sale
250 g di panna liquida al 35% di grassi


Fondere il cioccolato fino alla T di 45°C. Far prendere il bollore alla panna e unire il fior di sale. Stemperare la pasta pistacchio con un po' di panna calda e unire il tutto al cioccolato. Completare con la panna restante. Versare la crema in un cilindro alto e stretto e passare al minipimer. Coprire con pellicola a contatto e conservare per l'intera notte.
L'indomani, montare la crema fino a farle assumere una consistenza morbida.


Confit di amarene

100 g di purea di amarene
10 g di sciroppo di glucosio
1 g di pectina NH


Versare la purea di amarene in una piccola casseruola. Unire lo sciroppo di glucosio e scaldare. Quindi, versare a pioggia la pectina e mescolare vigorosamente mentre la purea raggiunge il bollore. Togliere la casseruolina dal fornello.Coprire con pellicola a contatto e far raffreddare.



Pistacchi caramellati

50 g d'acqua
50 g di zucchero semolato
50 g di pistacchi
un pizzico di fior di sale
10 g di burro


Versare l'acqua in un pentolino e unire lo zucchero.Far bollire fino a quando si formano delle bolle fitte. Unire i pistacchi e il pizzico di sale. Mescolare molto bene. Versare i pistacchi su un silpat e velare la superficie con il burro. Infornare alla T di 160 °C per 10 minuti. Far raffreddare.
Quindi, spolverizzare i pistacchi con dello zucchero Bucaneve.

Disco di cioccolato

Sciogliere 100 g di cioccolato bianco a 45°C. Far raffreddare fino a 32°C e unire 1  g di Mycryo Callebaut. Portare la temperatura a 29-30°C. Durante queste fasi, prendere un foglio di acetato in rilievo e velarlo con poco colorante verde liposolubile sciolto in poco burro di cacao fuso. Servirsi di una spugnetta pulitaper stendere il colore. Far raffreddare e colare il cioccolato bianco servendosi di una spatola a gomito. Far raffreddare e quando il cioccolato comincia a cremare, poggiare la fascia da 18 cm in modo da coppare un disco. Far freddare molto bene. Prendere il disco e poggiarlo su un foglio di carta da forno. Scaldare dei beccucci di diverso diametro e forare in modo irregolare il disco.


Preparazione

Una volta che il biscotto Trocadéro si è freddato, estrarre il dolce dalla fascia e poggiarlo sul piatto da portata. Velare la superficie con del liquore alle ciliegie e poco confit di amarene. Inserire la Chantilly in una sac à poche con beccuccio liscio e deporre lungo tutto il bordo delle sfere di crema. Completare disegnando una spirale all'interno. Negli spazi vuoti lasciati dalla spiralina di Chantilly, deporre il confit di amarene servendosi di una sac à poche e beccuccio piccolo tondo liscio. Deporre alcune amarene sciroppate, pochi pistacchi caramellati e una spolverata di granella di pistacchi.. Infine, poggiare il disco di cioccolato. Decorare a piacere secondo il proprio gusto.


Ogni Fantastik che si rispetti, ha il suo omologo Kosmik....perchè tanto rimane sempre qualcosina...un biscotto..due cucchiai di chantilly....un pistacchio caramellato...

Kosmik Pistacchio, Amarene, Vaniglia





Stampa la ricetta
SHARE:

14 commenti

  1. Ciao Pinella, bellissimo dolce, come sempre!! Avrei una domanda. Quella indicata come chantilly, non è in realtà una ganache montata? grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che lo è , Grazia! Concordo con te..ma ho notato che Michalak non usa questa terminologia. Come chiama Chantilly anche quelle con l'aggiunta del mascarpone ad esempio.A mio parere usa questo vocabolo per indicare quelle preparazioni estremamente soffici la cui consistenza, tra tutte, si avvicina maggiormente a quella della panna. Mi paiono lontani i tempi in cui per Chantilly ci si riferiva alla sola panna montata zuccherata...

      Elimina
  2. Bravissima Pinella, dolce molto elegante, sicuramente buonissimo. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  3. Si, lo era...molto soffice e saporito!

    RispondiElimina
  4. sarà ma, indipendentemente dal giorno, le tue torte non perdono mai la loro sublimità!

    RispondiElimina
  5. Senti, ma quel qualcosina che ti rimane ogni giorno......ebbene, potrei averlo io???
    Potresti fare di me una persona molto, molto felice!:)))

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia questa Fantastik! Mi piace molto l'abbinamento di sapori pistacchio, amarene e cioccolato bianco. E mi incuriosisce la ricetta del biscuit al pistacchio abbinato alla base Linzer, sicuramente è da provare. Inutile dire che l'idea del kosmik per riciclare gli avanzi della preparazione, è geniale... Michalak è un vero artista, ogni volta davanti alle foto delle sue masterclass rimango a bocca aperta! Sei stata davvero bravissima a interpretare il suo modo di costruire il dolce! Questa torta deve essere spettacolarmente buona! A presto!

    RispondiElimina
  7. Che spettacolare questo dolce, molto professionale! Non credo che lo realizzerò mai, mi pare un po' complicato, ma chissà,... Buona serata

    RispondiElimina
  8. Pinella!!!!! io resto ogni volta incantata.
    e ogni volta vorrei tentare l'impresa riproducendo ciò che ci mostri.
    è quasi impossibile per me fare un "programma di lavoro" (con i dolci) e mantenerlo, sovvertito ogni volta che pubblichi tu. :-)
    comunque, dai tuoi tanti fantastik mi sono lasciata ispirare e ne ho fatto uno a modo mio...prima o poi riuscirò a pubblicarlo (totalmente fuori stagione!). Di questo di oggi, mi piace un sacco la sovrapposizione di frolla croccante, biquit morbido, ganache soffice (oltre che l'abbinamento di gusti).
    avessi tempo...taaanto tempo però! :-) ciao!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai una cosa? questo fantastik era buono sul serio. Tanto che mi hanno chiesto assolutamente di rifarlo!

      Elimina
    2. ecco...con questa tua risposta DEVO inserire anche questo nella lista dei dolci da fare!!!! :-)
      ciao, e buonissimo weekend

      Elimina

Printfriendly

Template by pipdig | Customized by Sara Bardelli